consigli 12/02/2024

Guano piccioni: rischi, rimozione e soluzioni

Il guano dei piccioni che ricopre le pavimentazioni delle viuzze dei centri storici è una problematica molto diffusa che arreca importanti disagi sia alle attività commerciali sia agli abitanti. Oltre ad essere brutta da vedere e causare un odore sgradevole e persistente, la sporcizia di questi volatili è anche veicolo di agenti patogeni, quindi un fattore di rischio per la salute pubblica.

Che cos’è il guano dei piccioni?

Il guano, che si presenta con una crosta biancastra che racchiude un cumulo compatto di colore bruno/giallastro, è il prodotto della decomposizione degli escrementi di uccelli, che si accumula nelle aree dove i volatili sostano, come nelle grondaie, sottotetti, davanzali, cornicioni e terrazzi.

Nonostante questa sostanza naturale, opportunamente lavorata, sia anche utilizzata come concime per la coltivazione dell'orto e del giardino, a causa della sua composizione chimica, con prevalenza di sostanze ammoniacali, è un prodotto con una forte azione erosiva, portatore di diverse malattie.

Cosa provoca il guano dei piccioni: i rischi

Gli effetti negativi del guano dei piccioni si riversano principalmente:

  • sulla salute umana. La maggior parte delle malattie che colpiscono i volatili e che sono trasmissibili anche all’uomo, tra cui salmonellosi, tubercolosi, encefalite, sono infatti veicolate dai loro escrementi. Per questo il guano rappresenta un problema igienico sanitario rilevante.
  • Sugli edifici. Il guano rappresenta una minaccia agli edifici sia a causa del suo potere corrosivo, sia a causa del suo peso specifico - si pensi che un metro cubo di guano può arrivare a pesare fino a 900 chili – mettendo a rischio la tenuta delle coperture degli stabilimenti.

Il problema dei piccioni in città e nei centri storici

mp-ht_maxwind-per-rimozione-guano

La proliferazione dei piccioni nei centri città è diventata negli anni una minaccia sempre più importante, in particolare per la conservazione dei monumenti storici e per motivi di igiene urbana.

I piccioni, che si muovono in stormi che arrivano a superare le 500 unità, sono animali stanziali che nei contesti urbani hanno trovato la dimora ideale, grazie all’abbondante presenza di cibo, al clima ideale e alla ridotta presenza di altri animali predatori.

Le amministrazioni comunali hanno l’oneroso compito di cercare rimedi sia per contenere il popolamento di questi volatili, sia per ripulire le aree dai loro escrementi che come abbiamo visto rappresentano una minaccia per gli edifici e per la salute umana.

Come intervengono i Comuni

Il piccione, catalogato come “animale domestico”, non può essere soggetto a cattura e sterminamento. A salvaguardia del patrimonio storico e della salute dei cittadini, per contenerne la moltiplicazione e ridurne la presenza nei centri abitati, i Comuni oggigiorno agiscono su più fronti:

  • Adottando sistemi dissuasivi per evitare la posa e la nidificazione come ad esempio dissuasori a ultrasuoni, acustici e visivi oppure le barriere meccaniche, a filo e a rete.
  • Emanando ordinanze in cui si vieta di dar loro da mangiare.
  • Somministrando mangime antifecondativo in diverse aree controllate.
  • Adottando sistemi di pulizia idonei alla rimozione e igienizzazione di luoghi sporcati dagli escrementi.

Rimozione del guano piccione: cosa sapere

La rimozione del guano, presente all’esterno di un edificio e nelle vie dei centri storici, è un’operazione molto delicata che richiede prudenza. Infatti un’eventuale dispersione nell’ambiente del guano potrebbe portare alla diffusione di malattie.

Solitamente, dopo la rimozione attraverso sistemi meccanici, quali raschiamento e aspirazione, si procede alla disinfezione delle superfici con appositi prodotti chimici.

La soluzione MP-HT per la pulizia del guano

mp-ht_maxwind-per-rimozione-erbacce

Un macchinario compatto e completamente elettrico, concepito per consentire una frequente, rapida e minuziosa pulizia delle strade e delle aree pedonali. Con una larghezza di spazzamento di 125 cm (con le due spazzole laterali) oltre a garantire uno spazzamento meccanico professionale anche nei vicoli più stretti, Max Wind consente di rimuovere efficacemente sia il guano di volatili sia le erbacce lungo i bordi di marciapiedi e abitazioni. Questo grazie all’installazione di una speciale spazzola raschiante laterale.

Con un unico dispositivo, estremamente facile da installare e utilizzare, si ottiene dunque un duplice risultato:

  1. la rimozione del guano dei volatili,
  2. l’eliminazione delle erbacce.

Non solo, tramite un’apposita lancia di lavaggio è anche possibile igienizzare le superfici e l’arredo urbano. Inoltre, grazie al sistema “sporco in sacco” tutti i rifiuti sono raccolti direttamente in un sacco a perdere standard posizionato nel cassetto di raccolta da 100L, cosicché l’operatore potrà sbarazzarsi della sporcizia raccolta in completa sicurezza senza entrarne in contatto diretto.

La spazzatrice stradale Max Wind è uno strumento di lavoro duttile, pensato per coadiuvare le attività di spazzamento manuale e permettere ai Comuni di garantire una pulizia quotidiana e continua in modo semplice ed efficace.

Infatti, interventi frequenti di spazzamento e pulizia delle pavimentazioni, congiunti ad azioni volte a dissuadere i piccioni a tornare e a nidificare nei centri città, rappresentano un passo verso la risoluzione di questa criticità.

IL NUOVO MOTORE DELLA SPAZZOLA RASCHIANTE DI MAX WIND

Articoli simili:

approfondimenti 12/02/2024

Spazzatrice stradale: funzionamento e caratteristiche

Vuoi conoscere come funziona una spazzatrice stradale? Dalla raccolta all'utilizzo dei comandi, scopri di più sul suo funzionamento con MP-HT.

Leggi l'articolo
approfondimenti 12/02/2024

Spazzole per spazzatrici: tipologie, manutenzione e consigli per una pulizia perfetta

Scopri tutto sulle spazzole per spazzatrici: tipologie, manutenzione e vantaggi. Trova le spazzole perfette per la tua spazzatrice professionale con MP-HT.

Leggi l'articolo